Monday, September 01, 2014

Cambiar la dinámica de la sociedad... para crear una comunidad mundial pacífica, próspera e igualitaria

Dobbiamo cambiare le dinamiche culturali, sociali, politici ed economici della società e della comunità mondiale, altrimenti non saremo in grado di combattere la disoccupazione, ridurre l'uso di energia fossile, ridurre le emissioni di anidride carbonica, ridurre la povertà, riportare la pace e la calma al pensare e di agire dei consumatori, uomini d'affari, politici e giovani ragazzi.

Per troppo tempo abbiamo lasciato
correre la ruota del mondo dalla concorrenza, rivalità, inquieto sete di potere, la grandiosità, megalomania, lo stress psicologico di massa, la paura individuale e di massa a causa di incertezza e di insicurezza, e, ultimo ma non meno importante, la democrazia che è diventato uno strumento di controllo delle persone invece di dare loro una voce per decidere insieme in che tipo di mondo vogliamo vivere, pensando al destino di noi stessi, gli altri, e le generazioni future.

Solo se si cambia la mentalità, le routine e la rivalità saremo in grado di creare una comunità mondiale più prospera, felice, e significativo caratterizzato dalla pace, la soddisfazione dei bisogni fondamentali, la comprensione reciproca e la cooperazione in tutto il mondo.

Abbiamo bisogno di creare una comunità più equa mondo tassando i ricchi, aumentando il reddito dei poveri, e stimolando la crescita di nuovi politici che sono interessati a lavorare per una società migliore, in patria e all'estero.

Le università dovrebbero diventare centri per l'educazione, la ricerca e il dialogo orientata agli interessi di tutta la popolazione mondiale e non di pochi fortunati. Essi devono impegnarsi nella ricerca fondamentale, non dominati da particolari interessi politici, nella politica di ricerca, istruzione e dialogo ispirato dal desiderio di contribuire a una soluzione pacifica, prospera e pari comunità mondiale.

Sono venuto a questi pensieri, che sono ancora in corso, a seguito di pensare a modi per risolvere alcuni problemi fondamentali della comunità mondiale sta affrontando. Se volete contribuire a questo pensiero, vi prego di inviarmi una e-mail: jj.teunissen@fondad.org


(traducción de Google del post Changing the dynamics of society to realise a peaceful, prosperous and equal world community)

3 Comments:

Blogger José Luis Ríos Gabás said...

Me gusta mucho la foto, me parece magnífica, familiar, íntima, pero universal.

Un abrazo

1:03 AM  
Blogger giovanni said...

Caro José Luis, sono tornato da Leipzig, dove estavo hasta hoy, en una conferencia sobre decreciemiento. Has oído hablar de ese movimiento? Había gente de España, Barcelona...
Acabo de volver, después te/os cuento más.

Un abrazo

7:31 AM  
Blogger giovanni said...

jaja, estavo non è italiano... stavo.

7:32 AM  

Post a Comment

<< Home